Taranto – Presentato il nuovo disco di Marco Schnabl

0
643

Presentato il nuovo disco di Marco Schnabl
di Francesco Leggieri & Vanna Bonfrate. eeeee1

Una conferenza stampa con una matrice di genialità, al passo con i tempi, frutto di esperienze che hanno fatto comprendere, a Marco Schnabl e al suo entourage, quanto sia fondamentale lavorare, in modo sinergico, con altri vettori improntati sul turismo, senza perdere di vista tutti i mezzi di comunicazione, efficaci per movimentare la promozione di un disco, presentato in vinile. Una novità per Taranto ma che sta prendendo piede in molte parti del mondo, soprattutto in Gran Bretagna, dove i produttori non hanno mai smesso di credere nel disco originale, sostituito dal supporto magnetico, negli ultimi trent’anni, generando confusione e deficit commerciale. MARCO SCHNABL BIO Marco ha iniziato a suonare la chitarra molto presto e, all’età di 17 anni, divenne membro di una delle migliori band della città di Taranto chiamata “Velvet”. Ha co-fondato nel 1994 il gruppo “Foghenaist”, cambiato poi in “Mother of Pearl”, e, a partire dal 1995, dopo aver vinto il concorso nazionale Arezzo Wave, ha iniziato un’intensa attività live. Dopo aver firmato nel 1996 un contratto con “Edizioni La Bionda” ha iniziato a registrare nuovo materiale presso il “Logic Studio” di Milano. Col trasferimento a Londra nel 1997, ha la possibilità, sempre con la sua band, con la quale rimarrà fino al 2004, di suonare in centinaia di diverse venues nel Regno Unito (Cavern, Electric Ballroom, The Bedford …), in Irlanda (Point Depot, Wheelans, Eamonn Doran’s …), l’Italia (Cencio’s, Tunnel …) e negli Stati Uniti (CBGB’s, The Chance Theatre …) oltre a registrare altri due album di cui uno mai pubblicato ma disponibile sul profilo soundcloud dell’artista. Nel frattempo, nel 1998, ha lavorato come assistente di produzione ad MTV e poi ha studiato ingegneria del suono conseguendo il diploma RSA il quale gli ha permesso di insegnare, dal 2000 al 2009, alla Islington Music Workshop di Londra e all’Alchemea Premiere School of Sound, sempre a Londra. Ha lavorato come tecnico del suono e chitarrista “session” presso alcuni dei più grandi studi di registrazione di Londra quali Sphere Studios, Metropolis, ecc … Ha collaborato con il compositore Guy Farley, i produttori Nick Tauber (Marillion, Ten Years After) e Chris Kimsey (Rolling Stones, Peter Tosh, Peter Frampton, Marillion, Killing Joke …), i Duran Duran ed ancora una lunga lista di artisti indipendenti, che si conclude, nel 2009, col mix e mastering dell’album di debutto di Tallulah Rendall prodotto da Marius De Vries e distribuito da Universal. Ha registrato, inoltre, the Bulgarian Symphony Orchestra nel 2003 presso il prestigioso SIF 309 Studio di Sofia. Nel 2010, dopo 13 anni molto intensi, prende la decisione di trasferirsi nuovamente in Italia, tornando a scrivere canzoni nel 2014. Ricco d’ispirazione forma la sua band e registra, a porte chiuse, un concerto col nuovo materiale al Tatà Theatre nella sua città natale, Taranto, il 27 agosto 2015. La sua musica è da subito molto apprezzata perchè mix vincente di brit rock, soul, blues e un po’ di psichedelica; di fatto, il video, della durata complessiva di 38 minuti, una volta caricato sul canale YouTube, raggiunge velocemente le 5k visualizzazioni ed ora ha bucato le 8k. Al momento il video viene trasmesso in tutto il mondo dalla web tv inglese WWW.A1R.TV Il suo EP dal titolo “Marco Schnabl”, contente i sette brani sarà pubblicato a fine giugno 2016. Intanto, su Ulule.it si è conclusa con enorme successo la campagna di crowdfunding per la stampa del vinile. Tra le ultime recensioni positive c’è quella del suo amico e leggendario produttore (ben sette album per i Rolling Stones) Chris Kimsey. Per concludere, ci piace informarvi di quanta qualità sia emersa nell’incontro, chiusosi con l’esibizione di Marco, seppur di una solo pezzo, su nave Calajunco, tra le onde lievi di un mare calmo e le luci armoniose del tramonto di Taranto, la cui spettacolarità non riteniamo possa aver confronto con altri spicchi del globo. Scusate la presunzione ma la tarentinità o ce l’hai dentro o non ce l’hai. Grazie Rosaria De Bartolo dell’invito e della tua professionalità. Il gruppo Puglia Press, attende l’evento musicale per poter dare il contributo necessario affinché Taranto possa comprendere di aver ritrovato un suo musicista di grande livello.
13699986_10208388137853939_1528992286958563792_n11marcoOKVINILE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here