Il Taranto pareggia in casa con un tosto Siracusa

0
447

received_10209833892875727received_10209833980237911received_10209831496215812received_10209831492695724received_10209833876995330Il Taranto impatta contro un forte Siracusa e, dopo aver rischiato molto nella prima frazione, decide di cambiare assetto tattico, sacrificando Bollino per il veloce Potenza. È la partita delle ripartenze, frutto di tiri sbilenchi dalle difese di ambo le squadre. Risultano migliori in campo Maurantonio e De Giorgi: questo è un dato che deve far riflettere. Il Taranto non è costruito per vincere il campionato ma, a nostro parere, con un pizzico di cattiveria, avrebbe potuto portare a casa l’intera posta, per incamerare punti utili a tenersi lontani dal fondo della classifica. Potrebbe essere presto per scrivere in questi termini ma il calcio è anche matematica.
Cronaca. Taranto-Siracusa: al 7′ Magnaghi ci prova dalla distanza, alto; al 9′ serpentina centrale di Valente, che conclude ma trova la pronta risposta di Maurantonio. Al 15′ tentativo da lontano di Talamo, Maurantonio para in due tempi; al 23′ punizione di Valente, fuori di un soffio. Al 26′ Brumat crossa per Valente, quest’ultimo impatta sulla sfera ma calcia sopra la traversa a pochi passi dalla porta. Al 33′ proteste del Taranto per un presunto fallo da rigore commesso ai danni di Viola; al 44′ mischia in area siracusana, sulla palla si fionda Bollino che tira il pallone sopra la traversa.
Secondo tempo. Al 4′ Lo Sicco tira dalla distanza, parata agevole del portiere. Al 6′ due superparatoni di Santurro su Bollino e Magnaghi, in entrambi i casi distendendosi a terra. Al 19′ Potenza sostituisce Bollino. Al 23′ Scardina entra al posto di Talamo. Al 30′ Diakité prende il posto di Pirrello. Al 34′ Brumat si fa ammonire per fallo su Potenza. Al 35′ punizione di Potenza, portiere respinge di pugni. Al 36′ conclusione al limite dell’area di De Giorgi, palla che esce a fil di palo. Al 37′ tiro a ridosso dell’area di rigore di Viola, Santurro si supera e salva. Al 39′ Cassini per Catania. Al 44′ Potenza crossa dalla sinistra, Magnaghi tira fuori. Al 45′ Bobb per Magnaghi. Quattro minuti di recupero non bastano per cambiare il risultato.

Tabellino
Taranto-Siracusa 0-0
Taranto: Maurantonio; Altobello, Stendardo, Pambianchi; De Giorgi, Nigro, Lo Sicco, Garcia, Bollino (65′ Potenza) Magnaghi (90′ Bob) Balistreri (30′ Viola). A disp.: Pizzaleo, Paolucci, Sampietro, Balzano, Albanese, Langellotti, Cedric, De Toni. All.: Aldo Papagni.

Siracusa: Santurro, Dentice, Baiocco, Turati, Giordano, Catania (84′ Cassini), Spinelli, Talamo (68′ Scardina), Valente, Brumat, Pirrello (75′ Diakité) A disp.: Serenari, Longoni, Derespinis, De Grassi, Palermo, Toscano, De Vita. All.: Andrea Sottil

Arbitro: Vincenzo Valente di Salerno (Assistenti: Lorenzo Abagnara di Nocera Inferiore – Pierluigi Della Vecchia di Avellino).

Ammoniti: Giordano, Catania, Brumat

Note: Spettatori 7500 circa

Francesco Leggieri
Foto G.Maffucci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here