A Taranto cresce il Movimento Civico “#LASCELTA”

0
675

A Taranto cresce il Movimento Civico “#LASCELTA”

Cresce il nuovo Movimento Civico “#LASCELTA” che, guidato dalla giovane imprenditrice Floriana de Gennaro, è stato costituito recentemente nel capoluogo jonico per dare la possibilità e l’opportunità a tanti tarantini, anche a quelli finora lontani dalla vita amministrativa, di impegnarsi in prima persona per la costruzione di una nuova Taranto. Professionisti, imprenditori, impiegati, operai, casalinghe, stanno aderendo a “#LASCELTA”, ognuno apportando competenze ed esperienze specifiche, persone che nella vita personale e nel proprio percorso lavorativo e professionale hanno già dimostrato di valere costruendo qualcosa di positivo. Tra questi Vincenzo Fanelli: poco più che trentenne, laureato in Economia e Marketing presso l’Università di Parma, dopo un’esperienza manageriale negli uffici di Milano della “Metro Italia” Cash & Carry, è tornato a Taranto impegnandosi nello sviluppo dell’azienda di famiglia, una nota lavanderia industriale in cui sono occupati decine e decine di lavoratori: «Floriana de Gennaro mi ha convinto in pochi minuti, semplicemente facendomi riflettere che le nostre aziende sono qui, a Taranto, la sua come la mia, e non possiamo trasferirle altrove. E’ giunta l’ora, soprattutto per noi giovani, di dare un nostro contributo per il rilancio della città, perché Taranto deve riscattarsi ed anche le aziende della città! Tra i nostri obiettivi, per esempio, c’è quello di realizzare delle strategie di crescita condivise, che puntino alla valorizzazione delle tante bellezze di Taranto, per agganciare finalmente l’innegabile sviluppo turistico culturale che la Puglia continuerà ad avere in questi anni!». Sulla stessa lunghezza d’onda è l’avvocato Andrea Airò, anch’egli trentenne, che spiega «ho aderito con grande entusiasmo a “#LASCELTA”, un bella iniziativa di Floriana de Gennaro volta alla costituzione di un nuovo movimento civico, perché ritengo che ci sia sempre più bisogno di una politica che, partendo dal basso, si faccia realmente portatrice delle istanze della cittadinanza, affinché queste possano trasformarsi in interessi pubblici concretamente perseguiti dalla macchina amministrativa». Il quarantenne Emilio Maritati, Responsabile Professional Servizi Innovativi di Poste Italiane, ha aderito a “#LASCELTA” perché, come egli stesso afferma, «ho una famiglia e voglio che i miei figli, che oggi studiano, in futuro abbiano la possibilità di rimanere qui a Taranto senza dover andare altrove a cercare lavoro. Allo stesso modo voglio che i miei ragazzi respirino aria pulita e vivano in un ambiente il più possibile incontaminato, come i loro coetanei nelle altre città. È necessario che ognuno di noi si impegni in prima persona, senza delegare più nessuno: per questo ho aderito a “#LASCELTA”, perché ritengo che in questo nuovo movimento civico io abbia finalmente la possibilità di dare il mio piccolo contributo per una nuova Taranto». Così Tiziano Ricci, titolare del brand “Ricci Pizzaioli dal 1963” di Taranto, motiva la decisione di partecipare alla costituzione del Movimento Civico #LASCELTA”: «la mia famiglia opera a Taranto nella ristorazione da oltre mezzo secolo, città della quale conosco molto bene l’economia del terziario legato al commercio: so perfettamente quello di cui c’è bisogno per rilanciare la nostra meravigliosa città e, soprattutto, il suo comparto commerciale, idee che finora sono rimaste nel cassetto. Per questo ho fatto la scelta, è proprio il caso di dirlo, di impegnarmi in prima persona per cercare così di portare io stesso, insieme ai tanti amici e amiche si stanno unendo a noi, le mie idee a Palazzo di Città per cercare di realizzarle!». Taranto, lì 20 gennaio 2017

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here