Altra terribile storia di violenze finita grazie al coraggio della vittima

0
714

Un 44enne pregiudicato di Sava (Taranto) è stato arrestato ai domiciliari dai carabinieri perché ritenuto responsabile di ripetuti episodi di maltrattamenti in famiglia. All’uomo è stata notificata una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip tarantino Benedetto Ruberto su richiesta della PM Rosalba Lopalco.

Dalle indagini sarebbe emerso che la vittima, trasferitasi nel frattempo in un’altra abitazione, pativa da tempo di uno stato precario di salute psico-fisica dovuta proprio ai maltrattamenti che era costretta a subire nonostante l’interruzione della relazione sentimentale. Le ultime dinamiche usate dall’uomo sarebbero state quelle di inviare ripetutamente messaggi vocali contenenti insulti, minacce di morte attraverso alcune armi in suo possesso, dopo i quali, sull’orlo della disperazione la donna avrebbe deciso di intervenire tramite denuncia ai carabinieri.

La vittima avrebbe così raccontato la sua storia di convivenza iniziata nel 2006 con il 44enne, con il quale aveva avuto anche due figli, e riferito dunque i terribili momenti: le innumerevoli aggressioni e la paura costante per l’incolumità sua e dei propri figli. Una volta concluse le indagini l’uomo è stato arrestato e la vittima supportata da un centro antiviolenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here