Asilo nido Vasto: “Desideriamo avere certezze”

0
408

fb_img_1478961277576ASILO NIDO DEL VASTO, IL COMITATO: CERTEZZE SULLA TEMPISTICA
E SULLA RISOLUZIONE DEFINITIVA

Il comitato “io amo gli asili nido comunali di Taranto” ha tenuto questa mattina una conferenza stampa per discutere della questione dell’asilo Del Vasto, chiuso all’improvviso per una verifica tecnica che ha poi rivelato la necessità di lavori strutturali per la messa in sicurezza. Nonostante le rassicurazioni da parte del Comune e del Sindaco, a tutt’oggi i genitori dei bambini frequentanti l’asilo, non hanno ancora ottenuto delle risposte chiare e definitive in merito al possibile trasferimento all’istituto Santa Teresa. Mentre i bambini continuano a fare “i pacchi postali” da una struttura all’altra. Il Comitato rivendica i principi stabiliti nel regolamento della gestione sociale degli asili nido, che vedono i genitori parte integrante del servizio sia dal punto di vista organizzativo sia da quello economico (ricordiamo che il 36% della gestione economica degli asili è a carico delle famiglie dei bambini iscritti) ed hanno il compito attraverso I comitati di gestione di ogni singolo nido di rendere “piú aperta e trasparente la gestione” (art.20 comma 2 del Regolamento Di gestione ). Stimola e sostiene l’amministrazione comunale nella soluzione di problematiche riguardanti il funzionamento degli asili” (art. 20 Comma 7).
“Il nostro intervento è mirato ad avere una maggiore chiarezza da parte dell’amministrazione comunale, circa la situazione dell’asilo nido Del Vasto – hanno affermato in conferenza stampa -. Come ben si sa, a seguito della chiusura improvvisa dovuta a lavori urgenti da effettuare alla struttura, è stata proposta alle famiglie come soluzione temporanea, quella di portare i propri figli presso le altre sedi di asilo nido comunali. Soluzione non assolutamente possibile per queste 30 famiglie che avevano iscritto e pagato una retta anticipata al comune per poter usufruire di un servizio in una struttura ubicata nel borgo. Fermo restando che i genitori ritengono valide tutte le altre strutture e il personale di queste e ringraziandoli per averci accolto, solo per un discorso logistico abbiamo proposto come sede provvisoria quella dell’istituto di S. Teresa in via anfiteatro. Soltanto ieri il sindaco ha comunicato la reale intenzione di procedere in questo senso, senza però specificare la tempistica necessaria a espletare questo trasferimento. Pur ringraziando il sindaco per aver tenuto conto delle nostre richieste, bisogna Considerare che ci sono famiglie che hanno subito un fortissimo disagio a causa dell’interruzione improvvisa del servizio e che sono già trascorsi 10 giorni dalla chiusura del nostro asilo. Questa comunicazione non basta, perché non è specificato nulla riguardo la tempistica del trasloco e dei lavori di ripristino alla sede Del Vasto. Pertanto, chiediamo la massima velocità e trasparenza per la risoluzione di queste problematiche. E più in particolare: per i lavori da effettuare alla sede del Vasto, l’ordinanza citava 90 gg SALVO PROROGHE, senza però specificare se questi tempi fossero considerati a partire dalla chiusura, se dall’inizio lavori o altro. Non si sa ancora quando inizieranno detti lavori e se e a chi siano stati affidati.
Per questi motivi, tutte le famiglie dei bambini sfrattati da un giorno all’altro chiedono al sindaco, all’assessore Lupo, alla dirigenza scolastica e a tutta l’amministrazione una chiarezza sui tempi che occorrono per poter iniziare a utilizzare la struttura messa a disposizione dalla sorelle di S. Teresa e soprattutto per poter fruire nuovamente della sede originale in discesa Vasto. Trasparenza che dovrebbe essere scontata e non richiesta dai noi genitori oltre che cittadini, poiché si tratta di un nostro diritto previsto dal regolamento di gestione, così come la comunicazione con l’amministrazione”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here