Claudio Aurora risponde al direttore del C.t.p. Marinelli

0
761

In seguito alla nota di replica del Direttore C.t.p. Marinelli, il quale, riguardo la mia personale denuncia delle condizioni disastrose di molti mezzi C.t.p. adibiti al trasporto urbano, scriveva “Chi vuole fare politica, può contribuire al miglioramento del servizio..il problema, riguarda in particolar modo le tratte di Statte e Leporano, e a quanto pare, la causa non è l’incuria della direzione ma gli atti vandalici sempre più frequenti.” Ebbene, mi preme replicare al Direttore Marinelli. Caro Direttore, nessuno vuole mettere in dubbio la Sua buona fede, soprattutto se, in una denuncia, non si attacca la Direzione, bensì ci si fa portavoce di tanti utenti, così come è accaduto in questo specifico caso. Mi duole contraddirla, ma debbo dichiarare che, innanzitutto, la denuncia di un fatto, di una situazione che versa in disagio, è già, di sé, un voler contribuire al miglioramento della situazione stessa. È necessario puntualizzare che, incolpare l’utenza per tutti i disagi è fuori luogo ed ingiusto. Inoltre, i “vandali”, come Lei li definisce, potrebbero sporcare, ma dovrebbe spettare alla stessa C.t.p. compiere la pulizia dei mezzi, ed infine, dubito fortemente che l’utente possa rompere i parabrezza oppure, in alternativa, rubare le macchine obliteratrici. Rimaniamo umili ed onesti intellettualmente, e solo così potremo contribuire davvero al miglioramento di ogni tipo di situazione, soprattutto per il BENE COMUNE e per il Bene dei Cittadini.

Claudio Aurora

un Cittadino come tanti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here