Da OGGI a Taranto 35 studenti liceali studiano per diventare volontari AVO

0
293

Nell’Auditorium “Da Vinci” dell’Ospedale SS Annunziata di Taranto si respira l’entusiasmo dei ragazzi, il loro vociare festoso, quella voglia di mettersi in gioco tipica della “meglio gioventù”: sono trentacinque studenti liceali dell’Istituto “Don Milani-Pertini” di Grottaglie che hanno deciso di diventare volontari e dedicare parte del loro tempo libero all’assistenza dei degenti nelle strutture sanitarie del territorio.
È partito nel pomeriggio di oggi (martedì 29 marzo) l’11° Corso di Formazione e Aggiornamento dell’AVO (Associazione Volontari Ospedalieri): più della metà dei sessanta partecipanti sono, come detto, giovani appena maggiorenni.
La prima lezione del corso è iniziata con i saluti di Mina Di Canio, presidentessa dell’AVO Taranto, di Francesco Riondino, presidente del CSV Taranto, e di Irene Pandiani, dirigente della ASL Taranto.
Francesco Riondino, in particolare, si è detto emozionato nel vedere in platea tanti ragazzi e ragazze, sottolineando come la loro presenza conferma anche sul nostro territorio il trend positivo, già riscontrato a livello nazionale da tempo, riguardo l’interesse dei giovani nei confronti del volontariato.
Questo, in particolare, è uno dei risultati di “Giovani in Volo.”, il progetto del Centro Servizi Volontariato della provincia di Taranto per la promozione del volontariato nella scuola che, giunto quest’anno alla undicesima edizione, da sempre è caratterizzato da una formula vincente: le associazioni di volontariato si presentano direttamente nelle scuole agli studenti che, laddove lo desiderino, in seguito potranno frequentare uno stage nella organizzazione di volontariato che più li ha interessati.
L’AVO di Taranto ha partecipato a “Giovani in Volo.” registrando, grazie alle capacità della referente AVO per il progetto Anna Pulpito, uno straordinario interesse da parte degli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Don Milani-Pertini” di Grottaglie, che in trentacinque hanno deciso di continuare il loro percorso nel mondo del volontariato sanitario frequentando il corso dell’AVO. Come tutti gli aspiranti volontari AVO, dopo il corso anche i giovani studenti svolgeranno un tirocinio di sei mesi in ospedale, affiancati da un tutor, un periodo nel quale avranno modo di verificare la propria motivazione e completare sul campo la formazione.
Fine ultimo dei corsi di formazione e aggiornamento AVO è fornire tutte le informazioni e le nozioni indispensabili per approcciare correttamente i degenti nelle corsie degli ospedali, dove operano in tutta Italia i 27.000 volontari delle 217 sedi territoriali della FederAVO.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here