Diafragma e i Cosplayer, una serata per i bambini

0
500
Fonte: Salvatore Lupo

La fantasia prende forma grazie all’evento concepito dall’associazione presso la Tenuta Barco di Emèra

Fonte: Salvatore Lupo
Fonte: Salvatore Lupo

Si è svolto domenica 26 giugno il “II Diafragma Day”, presso la Tenuta Barco di Emèra sita in Contrada Porvica, nei pressi della Marina di Lizzano-Pulsano, la rassegna fotografica concepita dall’associazione – di promozione sociale e, regolarmente, iscritta al registro regionale delle A.P.S. Regione Puglia – rivolta ai più piccini.

Un evento che si va ad annoverarsi tra i molteplici ideati dalla medesima realtà che, in maniera costante, contribuisce a rendere il territorio della provincia ionica ricco di eventi di notevole spessore culturale, convogliando, mediante le varie manifestazioni, appassionati di fotografia (e non solo), ma, anche, curiosi e/o semplici dilettanti che hanno voglia di apprendere, conoscere e approfondire quanto viene proposto.

Diafragma, una realtà che sta emergendo, un’associazione che mira alla promozione sociale, culturale e artistica di un territorio che ha tanto da offrire, ma, spesso e volentieri, viene depredato dall’ignoranza, dai soprusi dei poteri politici e dal menefreghismo di taluni individui che, piuttosto di risanare la nostra amata provincia, tendono, amaramente, a renderla ancor più degradante.

Fonte: Salvatore Lupo
Fonte: Salvatore Lupo
Fonte: Salvatore Lupo
Fonte: Salvatore Lupo

Uno scenario incantevole e suggestivo, la Tenuta Emèra; un luogo ove il verde e la natura fanno da sfondo al meraviglioso panorama che, distante solo pochissimi chilometri , attrae e rende unico il nostro paesaggio; parliamo, infatti, del litorale costiero tarantino, contraddistinto da spiagge caraibiche e da un mare cristallino.

Nell’incantevole cornice pocanzi illustrata, subentra il tocco artistico dei grandi maestri della fotografia, membri dell’associazione Diafragma. Questi ultimi, hanno, difatti, contribuito a rendere una tipica giornata domenicale, indimenticabile, soprattutto per i più piccini che hanno potuto assistere ad uno spettacolo alquanto singolare. I cosplayer (ragazzi e ragazze mascherati a tema o da cartoni animati) hanno animato la fantasia dei bambini, lasciando un ricordo indelebile che rimarrà impresso sia nei cuori che, nel corso degli anni, dinanzi agli occhi degli adulti del domani grazie alle diapositive e agli scatti offerti gentilmente dai fotografi dell’associazione.

Fonte: Salvatore Lupo
Fonte: Salvatore Lupo
Fonte: Francesco Marinaro
Fonte: Francesco Marinaro

 

 

 

 

 

 

 

A comprova di quanto pocanzi menzionato, riproduciamo taluni degli splendidi scatti che, cortesemente, ci hanno concesso due eccelsi fotografi della medesima realtà iscritta al registro regionale delle A.P.S., ovvero: Salvatore Lupo e Francesco Marinaro.

Uno shooting straordinario, di infinita bellezza, contraddistinto dalle peculiari tonalità cromatiche dei vestiti indossati e i personaggi interpretati, i quali, nonostante il contesto del tutto inusuale, si uniformano – come si può facilmente riscontrare, osservando le diapositive – alla location sopracitata.

Fonte: Salvatore Lupo
Fonte: Salvatore Lupo

La rassegna artistica-fotografica-culturale si è conclusa in tarda serata, facendo registrare una buona affluenza e, dunque, una viva partecipazione alla quale va a conciliarsi la gioia e l’allegria dei piccini accorsi con i loro genitori al fine di non perdere codesto evento che mette in risalto la volontà, la caparbietà, la dedizione, la passione, la correttezza e l’integrità morale dei membri associati e che hanno permesso che ciò si potesse realizzare.

Eleonora Boccuni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here