Esodo di ferragosto, Taranto tra le più ambite mete turistiche.

0
1884

taranto 2

Siamo entrati ormai nella settimana centrale dell’estate, quella di Ferragosto, quella delle vacanze per eccellenza. Nonostante qualche capriccio temporalesco, il caldo si fa sentire e con esso le mete turistiche-balneare vengono dunque prese d’assalto. Nel week-end compreso tra venerdì 12 agosto e domenica 14 agosto, che per ovvie ragioni si protrarrà al lunedì 15 agosto, si registra il tutto esaurito nelle località balneari della provincia di Taranto. E non solo quelle, anche le città d’arte, come Martina Franca o la stessa Taranto, che per la felice posizione geografica e per la sua ricchezza archeologica, è sia una città d’arte, che una città di mare. E che mare. Uno dei mari più blu e più puliti d’Italia, che finalmente dopo tanta erronea pubblicità negativa, sta riscoprendo gli elogi che merita. Uno slogan va di moda sui social network in questa stagione estiva: “continuate a fare il bagno a Rimini, che noi lo facciamo qua a Taranto”. Ovviamente la foto rappresenta un mare grigiasto per quel di Rimini; e quasi da ambientazione caraibica per quello di Taranto. Niente di più vero, assolutamente. Il mare di Taranto, forse mai come quest’anno è stato così bello, pulito, smeraldino, e non ha niente da invidiare a nessuna località balneare italiana. In questo contesto sociologico e ambientale, la Protezione Civile ha diramato l’allerta massimo, da bollino nero, per i giorni compresi tra venerdì 12 e sabato 13 agosto, riguardanti il traffico in direzione sud, soprattutto sulla A14 Adriatica, verso Taranto. Ovviamente non tutti verranno a Taranto, o sulle coste tarantine, ricordiamo infatti, che Taranto è lo snodo principale, anche per giungere nel Salento, quindi da quì le macchine dovranno passare; però molti verranno a Taranto. Si è in stato di sold-out a Taranto e provincia, con alberghi e lidi presi d’assalto. Sicuramente un dato più che positivo per la nostra provincia. Certo, i dati ufficiali si sapranno solo a Ottobre, quando anche l’estate settembrina sarà passata, però si respira un’aria nuova, e non è affatto un azzardo prevedere che Taranto, chiuderà la stagione estiva nella top ten regionale per flusso di turisti. Sarebbe un’iniezione di fiducia e un piccolo segnale che finalmente, il marketing territoriale del capoluogo jonico e il suo brand turistico, stanno cominciando a dare i frutti sperati. Taranto è splendida, oltre le chiacchiere dei politici, oltre le promesse al vento.

Domenico Palattella

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here