Estero- Sono liberi i tecnici italiani sequestrati in Libia a settembre

0
426

In un periodo funestato soltanto da cattive notizie, vedasi ad esempio i drammatici terremoti che hanno devastato il Centro Italia, una buona nuova giunge dalla Libia. I due tecnici nostri connazionali, Danilo Calonego e Bruno Cacace, sono stati liberati mettendo così fine ad un incubo che durava dallo scorso settembre. I lavoratori dell’azienda Con.I.Cos furono sequestrati a Ghat, città a sud della Libia, da alcuni uomini armati e col volto coperto. La Farnesina ha confermato la loro liberazione. Sollevata la sorella di Calonego: “Oggi finalmente è un buon giorno. So che mio fratello è libero e sono felice; non l’ho ancora sentito, aspettiamo tutti il suo ritorno”.

Francesco Calderone

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here