Festa dell’Arma dei Carabinieri. Il Comando Provinciale tira le somme dell’operato.

0
528
Colonnello Andrea Intermite, l'Ammiraglio Eduardo Serra e il Prefetto Donato Cafagna

In occasione della Festa dell’Arma che compie il suo 203° anniversario, il Comando Provinciale di Taranto ha elaborato un bilancio dei risultati ottenuti nel periodo compreso fra giugno 2016 e maggio 2017 grazie soprattutto alle intense operazioni dei militari riguardo i principali reati diffusi nel territorio e il loro contrasto.

L’attività preventiva dispiegata dalle 29 Stazioni e dai Nuclei Operativi e Radiomobili delle 5 Compagnie e dal Reparto Operativo (pattuglie, perlustrazioni e Carabiniere di quartiere) ha fatto registrare, nei 12 mesi in esame, 37.108 servizi esterni, con una proiezione sul territorio pari a 187.537 ore.

I reati per cui ha operato l’Arma dei Carabinieri, che ha proceduto nel 75% di quelli complessivamente denunciati a tutte le Forze di Polizia nel capoluogo ed in provincia, sono stati 12.809.

Nell’arco temporale in riferimento, le denunce a piede libero hanno fatto registrare il dato di 3.479, mentre gli arresti complessivamente eseguiti sono stati 759, con un incremento totale pari al 29%, di cui 288 in flagranza, con un incremento pari al 5,1% e 471 su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, con un incremento pari al 50%.

L’attività antidroga ha prodotto il sequestro di kg, 21,8 complessivi di stupefacenti di vario genere di valore pari ad €. 250.000,00 circa, consentendo, oltre a numerosi arresti, anche l’individuazione di 737 soggetti dediti all’assunzione di droghe, per lo più giovani, segnalati alle Prefetture di residenza.

Per quanto concerne i servizi in materia di circolazione stradale, 8214 sono stati i verbali al Codice della Strada redatti a carico di indisciplinati utenti della strada, con sanzioni amministrative pari a €. 4.125.000,00; 285 sono state le contravvenzioni penali accertate con conseguenti 9 arresti e 288 denunce in stato di libertà, 44 le contravvenzioni depenalizzate redatte, per un totale di oltre €. 152.000,00 di somme oblate.

Nel quadro dell’attività di prevenzione dei reati si collocano anche gli incontri e conferenze dei comandanti di Stazione e di Compagnia con le scolaresche, intesi a prevenire i reati di bullismo, cybercrime e l’uso di stupefacenti (nel periodo in riferimento, ben 50 conferenze presso le scuole, cui hanno partecipato complessivamente 4.794 studenti), nonché le 10 visite al Comando Provinciale e Compagnie, oltre ai 26 incontri con centri culturali, parrocchie  ed associazioni di persone della terza età intesi a prevenire truffe.

In tale quadro, anche l’azione di contrasto alle violenze di genere che, nei decorsi mesi, grazie alla collaborazione con il club “Soroptimist”, ha visto la realizzazione, presso le Stazioni Carabinieri di Taranto Salinella, Martina Franca e Grottaglie delle cosiddette “Stanze tutte per sé”, locali in cui ricevere, nelle migliori condizioni psicologiche possibili, in un ambiente caratterizzato da canoni di sobrietà e confortevolezza, le denunce delle vittime di tali odiosi reati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here