Grottaglie- Danni piogge quantificati in circa 400 mila euro

0
367

A seguito delle abbondanti piogge verificatesi nello scorso mese di ottobre, che hanno arrecato danni alle strutture aziendali agricole, (cedimento di muri perimetrali, solcature dello strato coltivabile dei terreni in pendìo con depositi a valle di inerti di varia granulometria) e danni alle infrastrutture pubbliche, soprattutto alla viabilità extraurbana, questo Assessorato ha avviato da subito la richiesta di accertamento a diversi Uffici Regionali.
A fine ottobre, funzionari regionali dell’Ufficio provinciale di Taranto, unitamente al personale dell’Ufficio Agricoltura comunale hanno effettuato la verifica dei danni sia alle strutture aziendali private che alle infrastrutture pubbliche.
A seguito di dette verifiche l’UPA di Taranto, ha opportunamente segnalato agli Organismi regionali preposti i danni alle infrastrutture pubbliche accertate a seguito delle piogge e successivamente, la Regione Puglia, Area Politiche per la Riqualificazione, la Tutela e la Sicurezza Ambientale – Servizio Protezione Civile, in data 05/11/2015 accompagnato dal personale dell’Ufficio Agricoltura comunale ha accertato i danni con georeferenziazione dei siti e acquisizione della elencazione delle strade danneggiate e relativa stima economica quantificata in circa € 400.000,00. Detta stima è stata acquisita agli atti della Regione e sottoscritta con apposito verbale.
“Sicuramente, ha dichiarato il Sindaco, Ciro Alabrese, la quantificazione dei danni è un fatto importante, ma ritengo che sia essenziale inserire nell’ambito del bilancio 2016 una importante risorsa economica per la manutenzione della intera rete stradale extraurbana e quindi come Amministrazione Comunale ci impegneremo al massimo in questa direzione”.
Infine, l’Assessorato all’Agricoltura, ha già avviato da tempo i contatti con la Regione per la individuazione dei fondi necessari alla risistemazione dei canali maggiormente intasati da vegetazione e residui alluvionali.
Comunicato stampa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here