I domiciliari non lo hanno fermato. Ulteriore scoperta dei carabinieri.

0
708

I Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Taranto hanno tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente C.A., ventiduenne, tarantino, già agli arresti domiciliari per vicende analoghe.

I militari, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere “Borgo”, hanno concentrato la loro attenzione nei confronti dell’abitazione ove l’uomo era sottoposto agli arresti domiciliari. Gli accurati controlli degli ultimi giorni, avrebbero insospettito i Carabinieri che hanno così deciso di fare irruzione all’interno dell’abitazione. Durante la perquisizione, gli operanti avrebbero rinvenuto 18 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e la somma contante di circa 1.500,00 euro suddivisa in banconote di piccolo taglio, sottoposta poi a sequestro in quanto ritenuta provento dell’attività illecita.

Il 22enne sarebbe stato immediatamente trasferito in caserma e,  al termine delle formalità di rito, tratto in arresto e successivamente tradotto presso la Casa Circondariale del capoluogo ionico come disposto dal P.M. di turno presso la locale Procura della Repubblica.

La sostanza stupefacente sequestrata sarà analizzata dai militari del L.A.S.S. del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here