Il Taranto di C ha un pubblico da A e vince la prima di Coppa Italia

0
344

L’inizio dell’evento è terrificante: un’unica voce liberatoria dei tifosi in cui si possono ipotizzare tante parole, impròperi, nomi (soprattutto di coloro che avevao affossato il Taranto). Poi i sorrisi, lo sventolio delle bandiere e la partita può iniziare. Un primo tempo combattuto con errrori sottoporta da ambo le parti (riferiamo in cronaca). E’ ovvio che non sarà, quella osservata stasera, la squadra titolare del campionato, nulla da togliere ad alcuni giovani scesi in campo… ma servono innesti capaci di far cambiare la pelle, in primis al centrocampo.
Cronaca
Al 4′ assist Langellotti per Balistreri, che si incunea in area, calcia a botta sicura ma Gragnaniello ribatte; 9′ Pambianchi serve Potenza, che si invola verso la porta avversaria e davanti al portiere ospite calcia alto.
Al 19′ stacco di Balistreri, Gragnanielo c’è; 23′ tentativo di De Giorgi, a lato.
Al 35′ conclusione di Fazio, Maurantonio para; 40′ doppia chance Melfi: prima ci prova Bruno, Maurantonio risponde; sulla prosecuzione dell’azione Foggia impatta non bene sulla sfera e a porta praticamente sguarnita conclude sul fondo.
Secondo tempo, 28′ gol Melfi: errore di Maurantonio in uscita, ne approfitta De Vena che in rovesciata supera l’estremo difensore rossoblù.
Al 30′ pari immediato del Taranto con una bordata di destro di Magnaghi che lascia di stucco Gragnaniello.
Al 34′ il Taranto ribalta il risultato ancora con Magnaghi, autore di uno splendido gol al volo. E la festa può continuare.

Francesco Leggeri

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here