Immobilizzato e rapinato: vittima ancora una volta un anziano

0
569

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Taranto avrebbero tratto in arresto, per rapina in concorso, Sara HUSOVIC, 45enne di origine bosniaca, senza fissa dimora, con precedenti penali specifici, di fatto domiciliata presso un campo nomadi della provincia di Bari.

La donna, peraltro con la figlia minore in braccio di appena un anno, con il pretesto di chiedere l’elemosina, avrebbe fermato un anziano 80enne, tarantino e, dopo averlo immobilizzato con la forza, probabilmente aiutata da complici connazionali, in fase di identificazione, gli avrebbe trafugato dalla tasca dei pantaloni la pensione, poco prima ritirata, pari a circa 450,00 euro.

L’immediato intervento di una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile, avrebbe consentito di bloccare la 45enne prima che la stessa si desse alla fuga come i suoi complici ai quali la donna, avrebbe consegnato la refurtiva prima di essere fermata dai militari.

Il povero anziano 80enne avrebbe riportato solo alcune escoriazioni al braccio,  medicate dai sanitari del 118 e subito dimesso; la donna sarebbe stata condotta in un primo momento presso la caserma di Viale Virgilio, per poi essere tratta in arresto con l’accusa di rapina in concorso e, come disposto dal P.M. di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo ionico, tradotta, unitamente alla propria figlia minore, presso la Casa Circondariale di Foggia.

A detta dei militari impegnati nel caso citato, l’incremento dei servizi preventivi, attuati in vista della stagione estiva, starebbe permettendo di reprimere, nell’immediatezza, i reati di maggiore allarme sociale tra i quali quelli commessi proprio ai danni degli anziani, i quali si configurano tra le più frequenti e indifese vittime di questi atti criminali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here