In macchina con 250 kg di rame, arrestati due rumeni

0
485

I Carabinieri della Stazione di Palagiano, hanno arrestato in flagranza di furto aggravato in concorso un 26enne, domiciliato in Castellaneta e un 22enne residente in Palagiano entrambi rumeni incensurati.

Gli operanti, in servizio perlustrativo, sottoponevano a controllo una Bmw 320 con a bordo i due cittadini rumeni che alla vista dei militari assumevano atteggiamento sospetto.

I Carabinieri, a seguito di perquisizione, rinvenivano, all’interno del bagagliaio dell’auto, vari attrezzi da taglio ed un rotolo di cavo elettrico del quale i due non riuscivano a giustificare il possesso.

Le opportune verifiche effettuate consentivano ai militari di accertare che quanto rinvenuto era stato asportato poco prima dai due dall’interno di un capannone industriale in disuso, di proprietà del Comune di Castellaneta e sito nella zona artigianale di quel centro.

I due rumeni, si erano introdotti nella struttura e si erano impossessati di diversi metri di cavi elettrici del peso di circa 250 kg. che avrebbero rivenduto sul mercato nero.

Acquisita la denuncia di furto, ed accertate le responsabilità quali autori in concorso del suddetto furto, i due rumeni venivano tratti in arresto e così come disposto dal P.M. di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico, Dott. Mariano Buccoliero, tradotti presso la Casa Circondariale tarantina

La refurtiva, gli attrezzi da taglio ed il veicolo in uso ai due rumeni, venivano sottoposti a sequestro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here