“La crociera del Mediterraneo”, da Taranto a Leuca: il rilancio turistico della costa Jonica

0
646

taranto2

Dopo la notizia, datata 3 maggio, dell’approdo delle navi da crociera a Taranto, a partire dal 2017, un’altra importante iniziativa turistica, sconvolge in positivo, quella Taranto che vuol imporsi come meta turistica. La Ionian Sea, assieme al supporto di Made in Taranto, a partire da giugno e fino a settembre, sta organizzando la cosiddetta “Crociera del Mediterraneo”, l’originale proposta per trascorrere sette giorni all’insegna delle emozioni e del piacere di navigare nell’azzurro mare del Golfo di Taranto scoprendone le bellezze dei paesaggi, dei tramonti mozzafiato e dello spettacolo che la natura offre. Il tutto a bordo di moderne e confortevoli barche a vela, quindi con un impatto eco-sostenibile pari a zero. Nel rispetto della natura e del suo mare incontaminato, l’itinerario che si protrarrà per 7 giorni, con partenza e arrivo a Taranto, toccherà le più importanti mete della fascia orientale della provincia di Taranto e della fascia occidentale di quella di Lecce. Un viaggio dunque nella fascia orientale del Golfo di Taranto, dal capoluogo jonico, che dà il nome al Golfo, fino a Santa Maria di Leuca, che segna la punta estrema del Golfo, e il punto di passaggio tra lo Jonio e l’Adriatico. Le barche a vela sono dotate di ampie e confortevoli cabine, oltre che di tutti i comfort. La partenza avverrà ogni domenica della settimana alle ore 12.00 e il ritorno è previsto la domenica successiva alle 10.00. Seguendo l’itinerario, si toccheranno le seguenti mete: le isole Cheradi, al largo di Taranto; la baia di Fatamorgana, sul litorale tarantino; la splendida Porto Cesareo, con visita alla cittadina; Gallipoli, la sua movida e il suo Parco naturale regionale; la marina di Ugento con il capo di Santa Maria di Leuca; e poi dritti verso Taranto per il ritorno, con la visita alla città, al suo Castello e al suo incantevole centro storico. Dunque, questa è una straordinaria occasione per il rilancio turistico del nostro territorio, e per la scoperta delle sue incantevoli coste e delle sue pregevoli città d’arte. Taranto ha la sua posizione preminente nel progetto, così come Gallipoli e Porto Cesareo, e la “Crociera del Mediterraneo” siamo sicuri avrà un grande successo. Sembra infatti, che il boom delle prenotazioni sia stata effettuata per il mese di agosto, considerando anche la non eccessiva spesa per passare una settimana in relax e a contatto con la natura. Una vacanza diversa dunque, in grado di valorizzare la nostra terra, ovvero quella del Golfo di Taranto, patrimonio naturalistico più che petroliero.

Domenico Palattella

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here