La videosorveglianza non mente. I momenti di un ladro di auto.

0
604

I Carabinieri della Stazione di Crispiano (Ta), in collaborazione con i militari della Stazione di Taranto Salinella, in esecuzione di un’Ordinanza di Custodia Cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Taranto, dott. Giovanni CAROLI, su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica del medesimo Tribunale, dott. Remo EPIFANI, hanno arresto MARTERA Michele, 64enne tarantino, ritenuto responsabile del reato di furto continuato di autovetture.

I Carabinieri della Stazione di Crispiano, a seguito di quattro furti di auto, perpetrati tra i mesi di maggio e giugno 2016, di cui tre nel territorio del comune di Crispiano ed uno in quello di Massafra, avrebbero dedotto dal “modus operandi”, che gli stessi erano da ricondurre ad un’unica matrice; infatti, tutte le autovetture asportate, parcheggiate sulla pubblica via, sarebbero risultate lasciate aperte e con le chiavi inserite nel quadro di accensione dai rispettivi proprietari, i quali si intrattenevano nel frattempo all’interno di vicini esercizi commerciali.

Dalla visione delle telecamere di videosorveglianza, presenti nei pressi dei luoghi dove si erano verificati i furti, i Carabinieri avrebbero identificato MARTERA Michele come autore. Dopo aver raccolto a suo carico elementi indiziari tanto da ricondurre la responsabilità dei furti all’uomo stesso, l’A.G. tarantina avrebbe emesso nei sui confronti la misura cautelare.

Il 64enne, dopo le formalità di rito, sarebbe stato così sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here