L’editoriale. Il pallone è tondo… e non si smentisce mai

0
365

“La partita si vince quando pallone entra nella porta almeno una volta in più dell’avversario”. Una perla del compianto Vujadin Boskov, mitico allenatore della Samp di Vialli e Mancini che sfiorò la vittoria della coppa dei Campioni. Ma non era l’unica frase da incorniciare, fra le tante pronunciate ai microfoni della Rai, dal mister serbo. Un’altra, che potremmo legare al match di ieri, fra Taranto e Siracusa è, senz’altro quella che segue: “E’ rigore quando l’arbitro fischia”. La palla non è entrata ed è fuori dubbio, almeno un penalty c’era, a favore del Taranto. Resta il rammarico di due punti persi se non altro perché gli avversari non erano dei fenomeni mentre, fra i rossoblù, cominciano a farsi spazio delle buone realtà. Su tutti, la conferma dell’instancabile De Giorgi, la grande sicurezza fra i pali di Maurantonio, la freschezza di Potenza, Nigro, Magnaghi, in attesa dell’esplosione di Viola e della crescita di condizione del resto del gruppo. Buona la terza, ma poteva essere meglio (Il pallone è tondo… e non si smentisce mai): parere mio, vostro Francesco Leggieri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here