L’editoriale. Il Taranto attende l’ufficialità del ripescaggio: non nascondiamoci

0
378

 

Sono troppe, purtroppo, le squadre che non si iscriveranno alla Lega pro. D’altronde, appena 4  anni  fa, è successo ai rossoblù di dover abbandonare i professionisti per motivi economici, dopo aver dominato, per vari anni, la terza serie, senza raggiungere la serie B, sempre sfiorata. E’ giunta l’ora ma, per evitare altre illusioni, si aspetta solo che vengano compilati i tre gironi con le subentranti, prima di esternarlo ufficialmente, come è giusto che sia. Abbiamo sentito, invece, la presidentessa Zelatore piuttosto adirata per i pochi abbonamenti sottoscritti sino a questo momento. Non più di 200. E’ chiaro a tutti che non sono certo qualche migliaia di euro a cambiare lo stato delle cose ma crediamo diano un segnale di attaccamento e di fiducia a chi sta per investire cifre importanti,  vogliosi quanto il tifoso di riportare nel calcio che conta, un’intera città. Io sarei per avvicinarci tutti ai nostri colori. Quanti derby ci aspettano o pseudo tali: Foggia, Andria, Lecce, la vicina lucana Matera. Sosteniamo i nostri dirigenti: sono certo che verremo ripagati alla grande perché noi siamo di Taranto e vogliamo che  il Taranto possa raggiungere traguardi importanti in breve spazio di tempo. Sarò un sognatore ma spesso i sogni si avverano! Francesco

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here