Leporano (TA) – “La Passione di Cristo” 2016

0
704
Fonte: Salvatore Lupo

Salvatore Lupo racconta “La Passione” attraverso i suoi scatti di struggente bellezza e di intrinseca emotività

Fonte: Salvatore Lupo
Fonte: Salvatore Lupo

Cristo poteva tutto vedere, prevedere, sopportare, trasfigurare ma con la sua natura umana Cristo stava vivendo e sperimentando quella volta, in quell’unico modo e fin nel profondo dell’umana carne l’immenso dolore della croce”.

La Passione di Cristo” di Leporano narrata in maniera inedita, mediante le splendide diapositive di Salvatore Lupo.

L’incommensurabile bellezza delle fotografie che colgono l’essenza delle scene susseguitesi. Ammalianti, struggenti, ricche di pathos e di rilevante comunicazione visiva, gli scatti riprodotti amalgamano la profondità della sofferenza che il Cristo patì durante il Suo calvario, con l’interminabile Via Crucis e il messaggio salvifico della Croce, la stessa che rappresenta i peccati dell’umanità che martoriarono il nostro Redentore.

Fonte: Salvatore Lupo
Fonte: Salvatore Lupo

Le tonalità cromatiche, il gioco delle luci e gli sguardi “catturati” al momento giusto, ovvero, quello maggiormente rappresentativo e simbolico.

Il pathos che traspare sottolinea ciò che viene vissuto, facendo denotare l’importanza dei valori cattolici, mediante la Fede, la spiritualità, la devozione, la storia, la tradizione e l’arte espressa in tutte le sue forme.

Fonte: Salvatore Lupo
Fonte: Salvatore Lupo

 

 

Una rassegna d’entità culturale e religiosa, andata in scena nei vicoli e nei meandri storici e incantevoli della cittadina, resi protagonisti del calvario del Cristo, in un raccoglimento religioso, fatto di silenzi, di sospiri e di interminabili scatti eseguiti da Salvatore Lupo, il quale è stato riconosciuto a livello nazionale per i suoi celebri “Scatti di Passione”.

Fonte: Salvatore Lupo
Fonte: Salvatore Lupo

 

 

 

 

<<Dio ha provato il Suo amore sulla croce. Quando Cristo fu appeso, dissanguato e ucciso Dio stava dicendo al mondo “Ti amo”>>, Billy Graham

Eleonora Boccuni

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here