L’invasione pacifica dei salesiani

0
396

FB_IMG_1462262282500 FB_IMG_1462262272105
Invasione pacifica di quattrocento ragazzi salesiani. Don Fabio Bellini: non bisogna mai smettere di parlare coi ragazzi: il confronto è “l’arma” per crescere

Un’invasione pacifica. Un’invasione di giovani per capire, confrontarsi e crescere insieme. È stato questo il senso della festa dei giovani salesiani che si è tenuta sabato e domenica a Taranto e a cui hanno partecipato quattrocento ragazzi provenienti da Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Albania. Il tema scelto per questo incontro era l’ambiente e la salute. “Nonostante la pioggia, i giovani non si sono demoralizzati – dichiara don Fabio Bellino, responsabile pastorale giovanile salesiani del Sud Italia -. Sono accorsi in tantissimi ed hanno partecipato attivamente ad ogni momento della festa”. Particolarmente vissuto e suggestivo è stato l’incontro con la dott.ssa Annamaria Moschetti e con l’ex allevatore Vincenzo Fornaro. “Mi sono reso conto che la maggior parte dei ragazzi non conoscevano la situazione reale a Taranto – continua don Fabio – e le testimonianze sono state molto vissute, anche perché hanno potuto confrontarsi sui problemi che attanagliano ogni regione. Di particolare interesse è stato l’intervento da parte di un giovane di Caserta che ha dato la sua testimonianza sulla terra dei fuochi, mentre un altro proveniente da Potenza ha parlato di tempa Rossa. Insomma i ragazzi hanno portato nel loro territorio ciò che hanno ascoltato sulla situazione ambientale e sanitaria a Taranto. Per noi rappresenta un momento molto importante per il nostro ruolo di educatori, perchè confermiamo che con i ragazzi non bisogna mai smettere di parlare ed è necessario tenerli informati per farli crescere e cambiare il futuro. Ma, con questa festa incentrata su questo tema specifico, abbiamo voluto ribadire la nostra presenza come salesiani. Infatti crediamo che non si tratti solo di una questione che debba essere trattata da ambientalisti e sindacati, ma deve diventare di tutti e tutti devono conoscere per poter poi fare qualcosa, ognuno nel proprio campo”.
Durante la due giorni, inoltre, si è svolta la premiazione di un concorso intitolato “Giovani in corto”. “Per il bicentenario della morte di Don Bosco, abbiamo raccolto dei canti salesiani e li abbiamo rivisitati creando anche un inedito – spiega don Fabio -. Da qui l’idea di far nascere un video per ogni canzone”. A vincere il premio Vox Populi con migliaia di likes il gruppo di Ottaviano (provincia di Napoli) con il corto “Basta che siate giovani”.
In occasione della festa dei giovani è stato realizzato anche un video mashup tra il “Cantico delle creature” di San Francesco di Assisi e l’ultimo brano di Niccolò Fabi “Ha perso la città”: la bellezza del creato e la bruttezza dello sfruttamento selvaggio della natura (il video può essere visualizzato sulla pagina facebook MGS Italia Meridionale).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here