Massafra verso il ballottaggio: Quarto vs Gentile

0
476

massafra

A Massafra sarà ballottaggio. Questo il verdetto uscito dalle urne e dal volere popolare dello scorso 5 giugno. Le operazioni di scrutinio si sono svolte ad una lentezza davvero disarmante, come disarmante è apparso il ritardo con cui è stato comunicato il dato dell’affluenza definitiva arrivato dalla prefettura di Taranto alle ore 00.45, oltre un’ora dopo il resto dei comuni del tarantino. Certo a Massafra durante il giorno c’erano state parecchie problematiche riguardanti casi , presunti, veri, millantati, di alterazione del voto, e dunque ciò ha contribuito a far procedere con molta lentezza e prudenza lo spoglio delle schede. A prevalere sono stati i candidati Sindaco, Fabrizio Quarto ( Strada Maggiore-Udc- Ambiente e progresso- Quarto SIndaco ), che ha ottenuto il 40.88% dei voti e Raffaele Gentile ( Forza Italia- Massafra Futura-Rivoluzione Cristiana- Massafra Cambia ) che ha ottenuto il 29.88% dei voti. A loro spetta l’onere di giocarsi la carica di Primo cittadino al ballottaggio, che avverrà domenica 19 giugno. A seguire, gli altri candidati Sindaci hanno raggiunto le seguenti percentuali: Ida Cardillo ( PD-Massafra Bene Comune-Lista civica Ida Cardillo Sindaca ) 11.52%; Antonio Viesti ( Fratelli d’Italia- Italia Unica- Conservatori e riformisti-Il Centro per Viesti Sindaco ) 8.46%; architetto Giuseppe Cofano ( Lista architetto Giuseppe Cofano Sindaco-La città che vogliamo- Lista civica Massafra città per tutti) 5.73%; commercialista Giuseppe Cofano ( Costituente di centro- Iniziativa democratica- Democrazia Cristiana) 3.46%. La ripartizione dei seggi nel caso al ballottaggio vinca Quarto e nel caso al ballottaggio vinca Gentile è ancora in corso, o meglio, è arrivata il comunicato stampa del comune di Massafra, sulla proclamazione degli eletti, a cui sono seguiti altri due comunicati con alcune modifiche, che non rendono al momento sicuro comunicarli in questo articolo, per non rendere un’informazione errata al lettore. Ragion per cui non procederò a relazionare sul comunicato stampa del comune, stante una situazione di generale caos informativo. Quel che è certo, è che a Massafra, l’elettore ha fatto ampio ricorso al voto disgiunto, dato che le liste che appoggiano Raffaele Gentile si sono attestate al 37%, quasi 8 punti percentuali in più rispetto alla preferenza espressa al candidato Sindaco. Segno positivo in tal senso, invece, sulla persona di Fabrizio Quarto, che con un voto di lista attestatosi al 33%, ha ottenuto il 41.88% come candidato Sindaco. Spulciando i dati dei consiglieri, a risultare più suffragato è il candidato Gaetano Castiglia del partito “Massafra futura”, che ha ottenuto 795 voti, uno in più del Sindaco uscente Martino Tamburrano, della lista di “Forza Italia”. Per la coalizione di Fabrizio Quarto, invece il più suffragato è stato Maurizio Baccaro che ha ottenuto 409 voti. In ultimo val la pena ricordare il dato dell’affluenza che si è attestato al 79.42% con 21.568 votanti. E poi permettetemi un appello, un appello al voto libero per il ballottaggio del 19 giugno, ne va del futuro della città di Massafra, ne va della nostra dignità morale. Votate chiunque volete dei due candidati, ma votate con cognizione di causa, perché la libertà di voto è una delle più straordinarie conquiste del XX secolo, di chi ci ha rimesso anche la vita per donarci questo straordinario elemento di democrazia diretta. Fatelo per loro, per la nostra memoria e per la città di Massafra, che sia pure tra mille problemi, rimane una città bellissima.

Domenico Palattella

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here