Massafra: “XIX ANNO MAGNA GRECIA AWARDS”

0
258

XIX ANNO MAGNA GRECIA AWARDS

“Non vivere mai senza vita”

Il prestigioso riconoscimento sceglie la città di Massafra che ispirò la Cafarnao di Pasolini

Un’edizione dedicata alle storie di resistenza e di coraggio che attraversano la quotidianità

18 marzo, Teatro Spadaro di Massafra (TA)

Il premio “Eccellenza Franco Salvatore” alla giornalista Federica Angeli, costretta a vivere sotto scorta per aver scelto di raccontare “Mafia Capitale”

“Ci sono giorni in cui è molto dura mantenere il sorriso coi propri bimbi sapendo che la tua vita è appesa al filo della cattiveria e della violenza della criminalità organizzata. Ma quando vedo riconoscimenti come questo,
capisco che si sta sollevando un muro di civiltà intorno a me e ai miei figli”

Ospiti della Serata: il magistrato Nicola Gratteri,
il prete anticamorra Don Aniello Manganiello,
il direttore Claudio Brachino,
la giornalista Francesca Barra,
la scrittrice Barbara Benedettelli,
il CT della Nazionale di Ciclismo Davide Cassani

Conducono Catena Fiorello e Fabio Salvatore

La Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica è partner solidale della manifestazione

Roma 02.03.2016 – L’impegno delle donne e il valore dell’accoglienza sono le parole chiave della XIX edizione del “Magna Grecia Awards” che si svolgerà il 18 marzo alle ore 20.30 presso il Teatro Spadaro di Massafra (TA), scenario che ispirò la Cafarnao di Pasolini nel film “Il Vangelo secondo Matteo”.

“Non vivere mai senza vita” è lo spirito che anima il riconoscimento, che quest’anno trova la sua identità in Madre Teresa di Calcutta, esempio di accoglienza, coraggio e impegno nella difesa della dignità degli ultimi. Da qui l’idea di Francesco Sole che interpreta la preghiera della Beata in un video inedito, realizzato per il Magna Grecia Awards e trasmesso in anteprima sui social media mercoledì 2 marzo alle ore 18.

La tenacia delle donne che lottano per la giustizia e i diritti, l’accoglienza dei migranti, l’arte come culla dell’anima, sono alcuni dei temi protagonisti del Premio che diventa interprete delle “urgenze” sociali, accendendo i riflettori sull’operato di chi contribuisce alla crescita del Paese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here