Massafra,”Pedalando per la ricerca” oltre le più rosee previsioni. Boom di presenze per combattere la Fibrosi cistica.

0
604
Gli organizzatori della manifestazione "Pedalando per la ricerca", insieme al CT della Nazionale di Ciclismo, Davide Cassani.
Gli organizzatori della manifestazione "Pedalando per la ricerca", insieme al CT della Nazionale di Ciclismo, Davide Cassani.
Gli organizzatori della manifestazione “Pedalando per la ricerca”, insieme al CT della Nazionale di Ciclismo, Davide Cassani.

Numeri da record per la seconda edizione di “Pedalando per la ricerca”, manifestazione ciclistica di beneficenza, organizzata dall’ASD Ciclismo Massafra in collaborazione con il Gruppo di Sostegno FFC Massafra. La raccolta dei fondi per combattere e sconfiggere la Fibrosi cistica è andata oltre le più rosee previsioni, con oltre 400 ciclo-amatori che già dalle prime luci dell’alba, hanno colorato il centro di Massafra, la mattina di domenica 23 ottobre. Sono passati già tre giorni, eppure non si placa l’eco di una manifestazione, giunta alla seconda edizione, che rappresenta davvero un’eccellenza nell’ambito del rapporto tra sport e beneficenza. Poi non v’è nulla di più nobile e affascinante del ciclismo, per cui la cornice è stata delle più belle. Ciliegine sulla torta, le presenze del Ct della Nazionale italiana di ciclismo, Davide Cassani e dell’ex calciatore mottolese Nicola Legrottaglie, sportivi da sempre attenti alla beneficenza e all’aiuto dei più bisognosi. La ciclo-passeggiata si è sviluppata su un percorso di 75 km, che partendo da Massafra, ha toccato i comuni di Martina Franca ed Alberobello, nella suggestiva cornice della Valle d’Itria. Qui, nella “città dei trulli”, si è predisposto un piccolo buffet, con il saluto al Gruppo di Sostegno FFC Alberobello, nella persona di Martino De Giorgio. Un plauso ricco di stima, va ai primi organizzatori dell’evento, Maurizio Brunetti per l’ASD Ciclismo Massafra, ed Aurelia Oliva per il Gruppo di Sostegno FFC Massafra, esempi di grande professionalità e grande attaccamento ai veri valori della vita, ovvero lo sport e la beneficenza. I fondi raccolti serviranno per aiutare la ricerca a sconfiggere questa insidiosa malattia genetica che colpisce i polmoni e si manifesta sin dalla più tenera età. In serata la manifestazione è proseguita con lo spettacolo di beneficenza dedicato a Domenico Modugno, dal titolo: “Tra i pisci spada e i delfini…c’è il mare” della Compagnia Teatrale “La Rupe”, davvero efficace nella descrizione delle due anime, che sono sempre convissute in Domenico Modugno. Quella cosiddetta “attoriale”, perché Modugno è stato anche un valente interprete cinematografico, con oltre 40 pellicole interpretate; e quella “musicale”, che lo ha consegnato alla leggenda.

I ciclo-amatori che affollano il centro di Massafra, in una festa di sport e beneficenza. Al centro Davide Cassani e la sig.ra Pina Oliva.
I ciclo-amatori che affollano il centro di Massafra, in una festa di sport e beneficenza. Al centro Davide Cassani e la sig.ra Pina Oliva.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here