Mottola, estate da record per il turismo, continua l’inarrestabile scalata.

0
524
mottola-centro-storico
Il centro storico di Mottola.

Iniziano ad arrivare i primi dati della stagione estiva che sta per concludersi. Un’estate che in provincia di Taranto ha fatto registrare un netto incremento di turisti, in maniera più marcata proprio nel capoluogo, dove l’incremento rispetto all’estate scorsa, ha toccato il 15% in più. E non solo. Anche in provincia dati più che positivi, ma a macchia di leopardo. Se per il turismo prettamente balneare, le Marine di Ginosa, Castellaneta e Maruggio la fanno da padrona; per quello inerente il turismo culturale, delle città d’arte, a primeggiare sono Martina Franca e Mottola. Proprio la città di Mottola, negli ultimi dieci anni ha fatto registrare il maggior incremento turistico di tutta la provincia. Sono state migliorate nettamente le strutture di ricezione, oltre ad un offerta eno-gastronomica e culturale completa e di alto livello. La zona delle Gravine e delle chiese rupestri a sud, nel centro storico una città d’arte, con la deliziosa “Schiavonia” di tufi bianchi, il belvedere sullo Jonio; e nell’entroterra verso Noci, numerose masserie a stretto contatto con la natura. E il segno positivo perdura ormai da un decennio, con l’asticella che continua a salire, anche confrontata con quella dello scorso anno: +8%. Non si può dire che le cose vadano meglio nelle altre località limitrofe a Mottola, eccezion fatta per Martina Franca. Dunque va fatto un plauso alla cittadina di Mottola, che al di là degli schieramenti politici che vanno e vengono, ha saputo crearsi una propria autonoma identità culturale e ha saputo sviluppare in maniera efficace il proprio marketing territoriale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here