Pettolata di quartiere con siparietto allegro il 14 sera

0
410

La organizza Piero Calò ed l’associazione  Comitato Borgo Via Giusti il 14 dicembre. Il bravissimo pasticcere di Tre Carrare ogni anno rinnova l’appuntamento

A Taranto si continua a respirare l’aria di Natale. Le luminarie accese, le mostre di presepi e le vetrine stracolme di addobbi, divengono la cornice adatta di uno dei periodi più emozionati dell’anno. Le festività natalizie, da queste parti, hanno aperto i battenti, ufficialmente, il 22 novembre in concomitanza con la festa di Santa Cecilia. Da quella data in poi, fino al Santo Natale, ogni giorno è buono per “pettolare”. Il Comitato Borgo Via Giusti ha fatto della “pettola” una sorta di cibo per i poveri: sono tanti i cittadini che vivono precariamente nel Borgo e, il Presidente del Comitato Borgo Via Giusti, Giovanni Aprea, cerca sempre di festeggiare in strada, dando la possibilità a tutti, di poter gustare la pettola, dolce prelibato. La scelta di Piero Calò e della sua Pasticceria, non è casuale: “Pierone”, così come lo chiamano in zona per la sua mole e per la sua simpatia, fa del bene in silenzio ed è questa un’occasione unica per premiare questo ragazzo che tanti sacrifici fa in quella zona della città. ll profumo delle pettole, si intreccerà alle note delle Pastorali eseguite dalla Associazione bandistica di Leverano Lecce. Il tutto va in scena dalle 18.00 in poi. Nota storica: le bande che ci fanno le musiche natalizie, ci riportano alla metà dell’800 quando, per le vie, veniva eseguita la prima Pastorale “Tarantina” a firma di Giovanni Ippolito. Oggi come ieri, con le più recenti composizioni dei maestri Vernaglione, Manente, Simonetti e Gregucci. Ricordiamo, quindi, ore 18, Distribuzione delle pettole da parte delle volontarie. A seguire, tanta musica natalizia. Quest’anno c’è una novità. Un siparietto comico con il trio “Le sorelle comò e comodino”, reduci da “Uomini e donne” di canale 5 (dicono loro…). Da non perdere!

Francesco Leggieri

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here