Spuènze. Un libro di Carlo Perrone

0
625

Spuènze romanzo di Carlo Perrone – Scorpione Editrice

Matteo e Mirko sono due fratelli di una famiglia borghese e vivono la loro adolescenza nella spensieratezza. Ma già dall’estate dopo la maturità qualcosa inizia a cambiare nel loro rapporto. Mirko frequenta un gruppo di ultras, conduce una vita sregolata e diserta le lezione all’università. Solo Matteo si accorge del cambiamento del fratello, mentre il padre, un integerrimo pubblico ministero e la madre, una stimata insegnante di liceo, ignorano quello che sta accadendo al loro figlio maggiore. Durante questo periodo Elisa, una ragazza affascinante e misteriosa conquista il cuore di Matteo, mentre Mirko si incammina verso sentieri sempre più pericolosi. Un tragico episodio allontanerà i tre giovani, ma dopo tanti anni i lori destini torneranno a incrociarsi di nuovo.

Analisi del romanzo.

E’ una storia che si presta a diverse chiavi di lettura a seconda di come la interpreta il lettore.

Si evince sin dalle prime pagine un contrasto forte tra il presente e il periodo della giovinezza.

Matteo il personaggio principale della storia anche da adulto vive il passato con tale compartecipazione emotiva che che non sembra esserne uscito. E’ un giornalista che ha costruito la sua esistenza lontano dagli eventi che improvvisamente gli ripiombano addosso.

Mirko ed Elisa gli altri due personaggi del romanzo sono molto diversi da Matteo.

Il primo ha un carattere ribelle, segue il suo spirito libero e vive la  giovinezza in contrasto con le aspettative dei genitori. Divertimento, ragazze ma soprattutto la squadra del cuore: fa parte degli Spuènze, un gruppo di ultras del Taranto.

Elisa bellissima e senza freni è circondata da un alone di fascino e mistero che la rende irresistibile e fa perdere la testa tutti i giovani, coetanei e più grandi.

Un tragico episodio interromperà la spensieratezza di questo periodo e li farà diventare di colpo adulti. Ognuno di loro seguirà la sua strada. Dopo tanti anni le loro vite si incroceranno di nuovo ma non sarà più la stessa cosa.

Spuènze è un ritratto di esuberante giovinezza, una storia che si si legge tutta di un fiato al ritmo di una musica rock che riporta il lettore indietro nel tempo quando l’orizzonte appare lontano e hai tutta la vita davanti.

Spuènze è una storia di fantasia. Solo lo scenario è reale. Nessun autore potrebbe mai inventare una città come Taranto.

Carlo Perrone è nato a Taranto nel 1967. Ha conseguito la maturità classica al liceo Archita di Taranto e la laurea in medicina e chirurgia all’Università degli Studi di Bari. Esercita la professione medica in Taranto. Spuènze è il suo secondo romanzo. Ha già pubblicato Niurumaru per la casa editrice Albatros il Filo nel Marzo 2014.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here