Taranto – Ancora cozze alla diossina

0
493

La nota di Peacelink in merito all’ordinanza di Emiliano

Ennesima riflessione per i tarantini che si domandano da troppo tempo:”Sindaco, ma dove sei?”.

Ancora cozze alla diossina”, questo la nota dell’Associazione Peacelink, firmata da Alessandro Marescotti, Fulvia Gravame, Antonia Battaglia e Luciano Manna; la quale ha voluto evidenziare l’ordinanza del presidente regionale, Michele Emiliano, in merito alla persistenza di diossine e PCB nei mitili monitorati nel Primo Seno del Mar Piccolo.

Ippazio Stefàno mangia una cozza tarantina

Il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano” – comunica Peacelink – “con l’ordinanza regionale n.188, ha disposto il blocco del prelievo e della movimentazione di tutti i mitili presenti nel Primo seno del Mar Piccolo di Taranto. Emiliano ordina, inoltre, al sindaco di Taranto, Ippazio Stefàno, di far osservare l’esecuzione dell’ordinanza che ha validità 30 mesi. Per chi avesse qualche dubbio, questa è la triste conferma del gravissimo danno causato a Taranto dall’inquinamento e dalla negligenza di chi ha ignorato il problema”. Un comunicato dai toni drammatici che prosegue rammentando quanto segue: “Ricordiamo il gesto del sindaco di Taranto quando alcuni anni fa, nonostante i dati emersi, mangiò in piazza delle cozze dichiarando che erano sicure” – infine, si legge nel comunicato – “Per il Ministro dell’Ambiente e per tutti coloro che parlano di miglioramenti a Taranto c’è un altro motivo di riflessione”.

Volente o nolente, riflettere è un obbligo!

Eleonora Boccuni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here