Taranto – Anziana, Scasciamacchia: “Non sapevamo, ora siamo intervenuti”

0
887

A seguito della notizia che è stata diffusa, dagli organi di stampa, nella mattinata di sabato 20 gennaio, con cui si evidenziava lo stato di disagio di una cittadina tarantina di 96 anni, la quale, a dire di alcuni, viveva reclusa nella propria abitazione, in via Nettuno, in totale stato di abbandono, l’Assessore alle politiche sociali del Comune di Taranto Gionatan Scasciamacchia comunica che la stessa è stata trasferita in una delle strutture convenzionate con l’ente civico e adibite a persone non autosufficienti.
Si precisa – sottolinea l’Assessore – che la situazione dell’anziana cittadina non era conosciuta agli uffici dei servizi sociali e che le condizioni di degrado in cui la stessa versava, non erano state a noi rappresentate né da parenti né da vicini. A tal proposito, è opportuno evidenziare la celerità nell’azione amministrativa posta in essere dagli uffici dei servizi sociali i quali, solo dopo poche ore dalla conoscenza del fatto, si sono prodigati al fine di ridonare dignità all’anziana cittadina.
Sbarazzo qualsiasi polemica – evidenzia l’Assessore Scasciamacchia -.
C’è stato qualche soggetto che ha accusato il comune mettendo in dubbio l’operato dei servizi sociali. Rappresento che la Direzione in questione è impegnata quotidianamente a curare le centinaia di questioni delicate presenti nella nostra città ponendo in essere tutti gli sforzi e senza tralasciare o sottovalutare alcun caso. È necessaria ed essenziale, però, la collaborazione dei cittadini i quali sono chiamati ad allertare gli uffici comunali in caso di questioni come questa appena rappresentata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here