Taranto- Chiesto il deferimento per la società e tre tesserati

0
357

ll Taranto FC rende noto che, in data 26 aprile 2016, la Procura Federale FIGC ha notificato alla Società rossoblù un procedimento di conclusione delle indagini in merito ai fatti accaduti all’interno dello stadio “Giovanni Paolo II” di Francavilla Fontana nel post partita di Virtus Francavilla – Taranto FC.

Il Procuratore Federale Aggiunto – letti gli atti dell’attività di indagine –  ha richiesto il deferimento per: la Società Taranto FC 1927, il Sig. Giuseppe Genchi, il Sig. Francesco Montervino, il Sig. Salvatore Campilongo.

I tesserati dovranno rispondere della violazione dell’articolo 12 comma 8 del Codice di Giustizia Sportiva che fa ai tesserati un generale e cogente divieto di sottostare a manifestazioni e comportamenti dei propri sostenitori che, in situazioni collegate allo svolgimento della loro attività, costituiscono forme di intimazione, determinano offesa, denigrazione, insulto per persona, o comunque violino la dignità umana.

La Società ed i tesserati attendono, cortesemente, di ricevere gli atti specifici.

Nota bene: il deferimento è scaturito dalle presunte irregolarità riscontrate a fine gara, quando i calciatori del Taranto furono invitati dai tifosi a radunarsi sotto il settore ospiti per avere un confronto con i sostenitori ionci. Questo atteggiamento non è consentito.

Ufficio stampa Taranto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here