Taranto Comix. Evoluzione

0
446

comix-2comix

 

Anche quest’anno si è svolto nella città dei due mari il Taranto Comix, giunto ormai alla sua terza edizione. Edizione particolare poiché chiamata “Evoluzione”. Come hanno spiegato gli organizzatori (Danilo Curatti, Luigi Minonne e Andrea Romandini), questo sottotitolo è stato voluto perché il duemilasedici è stato l’anno dei film che hanno preso vita dai fumetti, che quindi dalla carta si sono evoluti nella pellicola. Non a caso nella locandina era raffigurata l’icona di questo fenomeno, stiamo parlando della famosa Harley Quinn disegnata da un tarantino di fama internazionale: Alessandro Vitti.
Il Comix ha visto un connubio di elementi, non solo fumetti -e fumettisti di prima categoria, quali Paco Desiato (Alla ricerca di Dory) e Lorenzo Pastrovicchio (PK)- ma anche manga, cartoni animati o anime e tanti cosplayer!
Le giornate di Sabato e Domenica rispettivamente 17 e 18 Dicembre sono state all’insegna dell’allegria, dei sorrisi, degli scherzi e della musica, quella che ci ha accompagnato sin dall’infanzia. Sicuramente tutto questo grazie anche all’influenza di una stella italiana che ha fatto splendere il palco la sera di sabato. Parlo della bellissima e prestante Cristina D’Avena, che poco prima di esibirsi ci ha consentito di intervistarla e che ha offerto alla nostra comunità un concerto con tutte le sue canzoni più famose. La folla che avvolgeva il palco non ha smesso un attimo di cantare con Cristina, che durante il suo show ci ha ricordato che: “Siamo più maturi noi di chi dice che non guarda i cartoni animati”. Per ricordare a tutti noi di rimanere un po’ bambini e di inseguire i nostri sogni, sempre.
Le attività svolte sono state davvero tante e tutte interessanti e coinvolgenti. E’ stato divertente per esempio partecipare ai vari tornei organizzati nell’area games rispettivamente da “The Throne of Games” e “Nakama”, ma anche sul palco dove si è svolta una sorta di quiz a premi tenuto dai ragazzi di “Games Time”; piacevole è stato anche seguire le varie interviste e assistere dal vivo ad una vera e propria sfida grafica tra disegnatori professionisti.
Grazie sempre ai ragazzi di Nakama abbiamo avuto la possibilità di godere del brio della gara Cosplay, che ha raggiunto l’apice nella richiesta di matrimonio di una coppia, che seppur non abbia vinto un premio dalla giuria, ha vinto nei cuori degli spettatori.
Insomma una vera e propria festa infinita che ha visto la sua conclusione spumeggiante con il super concertone dei “Cartoon Buster”.
In una città che sembrava aver perso il suo solito smalto, questa ventata di sogni e colori prima di Natale non ha fatto altro che riaccendere la speranza in un nuovo anno più promettente e in futuro sicuramente più florido e ricco di prospettive.

                                            Luca Cirone

Segue comunicato redazione Comix

Migliaia di persone al Palamazzola, 17 e 18 dicembre, per la fiera dedicata ai fumetti e ai videogiochi organizzata da Danilo Curatti, Luigi Minonne e Andrea Romandini. Almeno 5000 le presenze stimate nella due giorni.

Prendi un gruppo di ragazzi, unisci la passione e la tenacia: il risultato è il Taranto Comix. Scommessa vinta anche quest’anno per l’evento dedicato ai fumetti e ai videogiochi, andato in scena al Palamazzola 17 e 18 dicembre e giunto alla terza edizione.

In due giorni sono state registrate almeno 5000 presenze, dimostrazione questa che l’intuizione degli ideatori e degli organizzatori, Danilo Curatti e Luigi Minonne, ai quali si è aggiunto lo scorso anno Andrea Romandini, presidente dell’associazione Salotto Professionale Eventi, è stata giusta e ha portato i frutti sperati.

Espositori provenienti da tutta Italia, nomi illustri della Walt Disney, Marvel, Sergio Bonelli Editore, presentazioni di libri, proiezioni, laboratori, sfide tra disegnatori, youtubers, tornei video ludici, giochi da tavolo, incontri con autori e concerti come quello dei Cartoonbusters che ha chiuso la manifestazione. In 24 ore il Palamazzola si è trasformato in un incubatore di sorrisi, leggerezza, creatività, spensieratezza e, sopra ogni cosa, talenti. Complice pure l’ospite d’onore dell’evento, Cristina D’Avena, che – sabato 17 dicembre – ha mandato in visibilio il pubblico cantando le sigle più belle dei cartoni animati degli anni ’80. E ancora, la gara Cosplay (l’interpretazione degli atteggiamenti o del costume di personaggi di fumetti e videogiochi), un altro degli appuntamenti attesissimi del Taranto Comix a cura di Nakama Comics & Manga.

Era intuibile già dal tema di quest’anno, L’Evoluzione, che la fiera avrebbe compiuto un ulteriore passo in avanti lanciando un segnale forte ai tarantini e a tutti coloro che hanno partecipato entusiasti. È bastato crederci, sono state sufficienti le idee e lavorare sodo affinché il Taranto Comix riunisse così tanta gente. È bastato il coraggio di gettare il cuore oltre l’ostacolo in una città dove, alle volte, pare che non ci sia abbastanza spazio per i sogni o per tornare bambini.

 

 

“Questa terza edizione è stata un successo che ha confermato la crescita del Taranto Comix, edizione dopo edizione – affermano gli organizzatori all’indomani dell’evento -. La tanto annunciata ‘Evoluzione’ c’è stata e si è vista. Ospiti di fama nazionale e internazionale, un’affluenza di pubblico pazzesca e l’onore di aver portato Cristina D’Avena nel capoluogo jonico per la prima volta. In queste prime ore post-evento, stiamo raccogliendo attestazione di stima da tutti gli ospiti che, oltre a complimentarsi, stanno lodando l’impegno e la cura profusa in questa edizione. Continueremo a lavorare bene come abbiamo fatto fino ad ora, nel frattempo sentiamo di affermare che il Taranto Comix è ormai una realtà consolidata, che può essere inserita sulla mappa nazionale degli eventi di questa categoria. Grazie a tutti”.

 

Gli organizzatori ci tengono a ringraziare ancora una volta chi ha contribuito e si è impegnato per questa terza edizione del Taranto Comix: Nakama Comics & Manga, The Throne of Games di Luciano Gigante, le scuole di fumetto Grafite e Labo.

 

Inoltre, grazie agli sponsor: Accetta Immobiliare, Caiazzo, Eurovec Top Car – Rivenditore Suzuki, Gulli Salvatore, Ristorante Santa Caterina, Vinerie Palmieri.

Si ringrazia, infine, il Cinema Teatro Orfeo per il supporto, il Ristorante Giando e il Comune di Taranto per il patrocinio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here