Taranto- Inaugurato il Torneo ANT-Premio Carlo Di Santo

0
441

E’ stato inaugurato ufficialmente nel pomeriggio di oggi il Torneo ANT-Premio Carlo Di Santo, giunto alla sua sesta edizione. L’evento è stato presentato dal giornalista Franco Leggieri allo stadio “Erasmo Iacovone”, assieme alla partecipazione canora di Miriam Durante. L’iniziativa, organizzata dal presidente della scuola calcio ASD Albatros Franco Troccoli, durerà fino al prossimo 5 giugno. Tanti i bambini e ragazzi presenti nell’impianto sportivo del rione Salinella, con le loro rispettive società di appartenenza. Tra i team partecipanti l’ASD Albatros, il Taranto C5, il Taranto F.C. 1927 e i Giovani Cryos per citarne solo alcuni. In rappresentanza della massima compagine ionica presente il neo-allenatore in seconda del Taranto e mister della Juniores, Fabio Prosperi. E’ intervenuto inoltre l’assessore allo sport del Comune di Taranto, Francesco Cosa. Durante la manifestazione abbiamo intervistato il vice-presidente dell’ASD Albatros, Roberto D’Onofrio, la consigliera Fidas (Federazione Italiana Donatori Sangue) Ucini Dora e la rappresentante ANT (Associazione Nazionale Tumori) Maria Letizia Zavatta Prete. Qui di seguito vi proponiamo le loro dichiarazioni:

ROBERTO D’ONOFRIO-VICE-PRESIDENTE ASD ALBATROS: “Vivo emozioni importanti essendo un organizzatore dell’evento; è una cosa bellissima vedere qui allo Iacovone tanti bambini insieme ai loro genitori. Non bisogna mancare a questi appuntamenti perché è fondamentale aiutare ad esempio l’ANT, visto che questa città deve essere sostenuta. Sono felice per la risposta della gente, Taranto c’è sempre in queste manifestazioni; non occorre mai abbassare la guardia, il futuro è rappresentato dai nostri figli. ASD Albatros? Oggi era presente una nostra delegazione, ho forti emozioni per l’inizio di questa nuova attività ma ancora non riesco a descriverle bene. A settembre ne riparleremo”.

UCINI DORA-CONSIGLIERA FIDAS: “La donazione del sangue è molto importante sia per i tanti problemi di salute e sia per i trapianti. Siamo emozionati e orgogliosi di partecipare per la prima volta come partner a questa bellissima iniziativa; siamo felici inoltre di vedere la presenza di numerosi giovani. Noi ci riteniamo consorelle con l’ANT, l’Aido e l’Advo, ci raffiguriamo come volontari di beneficenza. Purtroppo però molta gente fa fatica a donare il proprio sangue o ad effettuare anche soltanto mezza giornata di volontariato. Noi comunque facciamo del nostro meglio a Taranto e in provincia”.

MARIA LETIZIA ZAVATTA PRETE: “Ho forti emozioni e forti speranze nell’osservare tutti questi bambini; io spero sempre in un gioco e in dei sogni puliti perché loro rappresentano il futuro. E’ meraviglioso pensare che giocando e divertendosi stanno anche aiutando i malati a soffrire di meno. La nostra città è bellissima, ma la stiamo rovinando; sono stata infatti a Modena la settimana scorsa e lì ci sono più servizi e maggiori attenzioni”.

Francesco Calderone

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here