Taranto – Vestizione nuovi cavalieri Templari

0
1146

fb_img_1475967378445 received_10210058349447001received_10210058361447301received_10210058347006940fb_img_1475967378445Priorato del Tempio Hierosolimitano di Mik’Ael

IV Capitolo del Balivato di Puglia

Magnum Magisterium

S.E. Gran Cerimoniere Raffaele Sepe

S.E. Gran Cancelliere Vincenzo Federico

Grandi Ufficiali

S.E. Gran Maniscalco Lea Grammauta

S.E. Gran Araldo Vito Armenise

Balivi

Balivo di Puglia Nob.mo fr Emanuele Blasi

Balivo della Lombardia Nob.ma sr Laura Beretta

Cappellano del Balivato di Puglia

Nob.mo fr Don Luigi Larizza

Commendatori

Commendatore Commenda di Taranto Militia Christi Nob.mo fr Claudio Valter Prete

Commendatore Commenda di Manduria Terra dei Messapi Nob.mo fr Aldo Chimienti

Commendatore Commenda di Taranto Nostra Signora di Costantinopoli Nob.mo fr Gennaro Forconi

Segretaria-tesoriere del Balivato di Puglia Nob.ma sr Mariarosa Cotella

Maniscalco Balivato di Puglia Nob.ma sr Palma Amato

Tesoriere Commendi Taranto Nostra Signora di Costantinopoli nob. fr Vito Lumaca

Precettori

Precettore di Milano Nob.ma sr Stefania Sala

Precettore di Manduria Nob.mo fr Antongiulio Chirico

Nuovi cavalieri della Commenda di Taranto Militia Christi:

Nob.mo fr Gianfranco Maffucci

Nob.mo fr Emanuele Millarte

Nob.ma sr Maria Greco

Nob. mo fr Cataldo Renna

Entrare a far parte dell’universo templare è un passo importante che necessita di una riflessione ed una forte motivazione e condivisione dei suoi principi fondamentali. Si tratta di un serio impegno, di dedizione, di un forte senso di appartenenza e rispetto verso quei valori che sono il cuore e la forza trai nante di un vero templare. Rispetto per gli altri, reciproco soccorso, carità e temperanza son o i principi che distinguono un templare. Valori importanti. L’investitura cavalleresca è il simbolo tangibile della nobiltà d’animo che si intrinswca nelle azioni di ogni membro. Ciascun appartenente si ispira all’antico retaggio templare e per questo deve essere pronto a soccorrere i propri confratelli, a prestare aiuto a chi lo necessita, a dare voce a chi non ne ha, ad adoperarsi per migliorare la vita di chi si trova in difficoltà. Un Templare deve essere d’esempio e di stimolo, avere umiltà e rispetto per tutti ed essere testimone di Cristo. Un templare deve essere puro d’intenti, pronto ad obbedire e resistere alle tentazioni dell’egoismo, ed infine, il su0o comportamento deve essere sopra ogni cosa onorabile, segno di tangibile di virtù e moralità ineccepibili.


 

SHARE
Previous article20.000 volte grazie!
Next article

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here