Truffa ai danni dello Stato, sei anni e mezzo a Fabio Riva

0
432

Sei anni e sei mesi di carcere a Fabio Riva per la vicenda di una presunta truffa allo Stato da circa cento milioni di euro.

È quanto hanno sentenziato i giudici di Milano, che hanno condannato anche Riva Fire a pagare una sanzione di 1,5 milioni. Inoltre, la Procura milanese ha condannato a 5 anni di reclusione Alfredo Lomonaco, ex presidente della finanziaria elvetica Eufintrade e tre anni ad Agostino Alberti, allora ex consigliere delegato di Riva Fire.

La truffa consisteva nella creazione di un meccanismo grazie al quale riuscivano ad ottenere fondi statali senza averne diritto, attraverso l’esportazione di tubi. Al vertice di questo meccanismo c’era la società capogruppo Ilva Spa, la consociata svizzera Ilva Sa, che acquistava le merci dalla precedente ditta per poi rivenderla ai clienti internazionali, la svizzera Eufintrade che faceva lo sconto pro soluto di cambiali. Infine c’era la Simest, la società pubblica che erogava il contributo grazie a una normativa nata per finanziare parte degli interessi bancari fatti dalle imprese esportatrici in svariati settori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here