Xylella, Bonelli: “Chiedo le dimissioni di Nardoni”

0
316

“La gestione della vicenda Xylella da parte della regione Puglia è semplicemente sconcertante per quanto è stata approssimativa, superficiale e incompetente e per queste ragioni chiedo le dimissioni dell’assessore regionale della Puglia all’agricoltura Fabio Nardoni”. Lo dichiara il co-portavoce nazionale dei Verdi Angelo Bonelli che continua: “Il presidente della regione Puglia Vendola, in assenza delle dimissioni spontanee di Nardoni, deve procedere al ritiro delle deleghe sulle politiche agricole a chi ha dimostrato di essere assolutamente inadeguato al ruolo che gli è stato assegnato”.

“Il problema del rinsecchimento degli ulivi era noto da tanti anni ed era stato denunciato già a partire dal 2010 e la prima delibera della regione sul problema risale al al 29 ottobre 2013 – spiega il leader ecologista -. L’assessore Nardoni in questi anni non ha vigilato e non ha, attraverso i suoi uffici, verificato che fossero applicate quelle buone pratiche necessarie per fermare il fenomeno del rinsecchimento degli ulivi”.

“Sono stati spesi oltre 10 milioni di euro con risultati drammatici, l’assessore Nardoni è andato in europa a sostenere l’eradicazione degli ulivi senza alcuna prova scientifica che la causa fosse la Xylella mentre importanti organizzazioni europee come L’EFSA hanno dichiarato l’inutilità dell’eradicazione per combattere il rinsecchimento degli ulivi – conclude Bonelli -. Le dimissioni di Nardoni non risolveranno il problema degli ulivi del Salento ma un segnale è dovuto agli agricoltori e a tutti i cittadini italiani che non meritano questa figuraccia internazionale”.

Comunicato stampa – Angelo Bonelli, co-portavoce nazionale Verdi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here